Ci sarà un tempo…

Ci sarà un tempo per le polemiche: l’eterno gioco politico, assurto ormai a toni di tifo calcistico, può attendere. Gli slogan di partito e i veleni di palazzo rappresentano oggi un’offesa nei confronti dei cittadini sani e di quelli malati.

Ci sarà un tempo per capire perché – ad oggi – il maggior numero di vittime nel mondo è in Italia, oltre il doppio di quelle cinesi da cui tutto è iniziato.

Ci sarà un tempo per capire perché l’incidenza di mortalità in Germania è di gran lunga minore di quella in Italia. Ora le illazioni sono inutili.

Ci sarà un tempo per tornare ad abbracciare figli e nipoti: se oggi non li vedi, lo stanno facendo per proteggerti.

Ci sarà un tempo per i fidanzati: allontanarsi oggi qualche settimana per poi ritrovarsi dopo con un amore ancora più saldo.

Ci sarà un tempo per i complotti, di questo se ne occuperà certamente la narrativa fantastica e la cinematografia.

Ci sarà un tempo per capire che la natura del pianeta che ci ospita non può essere violentata e che le sue forze sono di gran lunga maggiori delle nostre.

Ci sarà un tempo per risollevare l’economia. Le misure di contenimento dell’infezione non possono – oggi – esser messe su una bilancia con i valori economici, non c’è tempo per questo.

Ci sarà un tempo per ritrovare la gioia di incontrarsi, di parlarsi di persona e di capire quanto sia doloroso l’isolamento cui nell’ultimo secolo la società occidentale ha costretto l’essere umano.

Ci sarà un tempo per capire che ridurre improvvisamente l’inquinamento di aria, mari e fiumi è possibile.

Ci sarà un tempo per renderci conto che il consumismo sfrenato non è essenziale. Si può vivere meglio senza.

Ci sarà un tempo per tutto questo, ma quel tempo non è oggi. Oggi dobbiamo solo cercare di fermare la diffusione del Covid-19 e l’unico modo per farlo è evitare di estendere il contagio restando in casa.

Altrimenti, quel tempo potrebbe non esserci più.

9 pensieri riguardo “Ci sarà un tempo…

  • 26 Marzo 2020 in 11:46
    Permalink

    Parole sagge e confortanti! Grazie

    Rispondi
    • 26 Marzo 2020 in 15:35
      Permalink

      Grazie Fabio, come non essere d’accordo … !
      Il clima mortifero che avvolge il nostro intero Paese ci lascia attoniti, spaventati, fragili, impotenti e se ci sarà un tempo per capire, per fare, per ritrovare ecc ecc … ora, adesso la Morte ci interroga … ci chiede “dove eri?”, “che facevi?” … e per dare la risposta a questa domanda non c’è tempo dobbiamo trovare la/le risposte ORA affinché tutto questo tempo non sarà trascorso invano.
      Ciao!!!
      M.Rosaria

      Rispondi
  • 26 Marzo 2020 in 15:20
    Permalink

    Excelente artículo! Gracias por publicarlo.

    Rispondi
    • 26 Marzo 2020 in 15:48
      Permalink

      Gracias por tus amables palabras!

      Rispondi
  • 26 Marzo 2020 in 15:52
    Permalink

    Caro Direttore,
    che conforto leggere le tue pillole di saggezza e moderazione in un momento in cui, con una pandemia in corso, si odono toni inaccettabili persino in Parlamento. . Ti ringrazio con immutato grande affetto e stima
    Rosario

    Rispondi
    • 26 Marzo 2020 in 16:21
      Permalink

      Un abbraccio a te, Saro.

      Rispondi
  • 28 Marzo 2020 in 11:23
    Permalink

    Grazie Fabio perché si, ci sarà un tempo…..

    Rispondi
  • 1 Aprile 2020 in 10:53
    Permalink

    possiamo imparare da questo tempo in attesa, sospeso, silenzioso del fuori, potremmo imparare ad ascoltarci dentro.
    grazie.
    wanda russo

    Rispondi
  • 2 Aprile 2020 in 11:35
    Permalink

    Grazie Fabio per queste parole piene di equilibrio e di fiducia, in un momento in cui ne abbiamo molto bisogno

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.