Massima sicurezza

Un corto – o forse una videopoesia – di importante denuncia, che sa cogliere un aspetto di grande attualità: il valore della vita umana ridotto a una triste casella nel grande cloud del Big Data.

Il “progetto umano” dell’uomo del 21° secolo sembra ormai essersi dileguato all’interno del grande mare del commercio e del marketing, per trasformarsi solo in una fonte di reddito.

Mi auguro che il messaggio si diffonda.

Regia: Lorenzo Marzocca


Also published on Medium.

Un pensiero riguardo “Massima sicurezza

  • 27 maggio 2018 in 21:52
    Permalink

    Il “corto” Massima Sicurezza è ben costruito e girato, l’attore efficace e dunque più che inquietante. L’evento narrato è di quotidiana attualità, ma proprio perciò appare irreale il comportamento del protagonista, che, invece di chiudere il telefono, soccombe, svenendo o forse cadendo morto sotto la raffica inarrestabile della venditrice. Belli gli oggetti casalinghi, specialmente la pentola a pressione e il pittoresco telefono a muro.

    Risposta

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: