Il Centro Studi MYTHOS e il sito “átopon”

Il luogo di ciò che è senza luogo

In questi giorni il sito web átopon (di cui sono realizzatore e curatore) del Centro Studi Mythos compie il 13-esimo anno di presenza sul web con una migrazione su piattaforma di base più adeguata alle attuali dimensioni dei contenuti e una completa ristrutturazione della struttura stilistica delle pagine.

Dalla sua nascita i contenuti pubblicati hanno raggiunto le dimensioni di un imponente archivio di preziosa documentazione, liberamente consultabile e fruibile per istituzioni accademiche, ricercatori e utenti interessati alle materie trattate.

Questi i numeri attuali del sito:

  • Sezioni: 27
  • Articoli: 290
  • Immagini: 582
  • Autori: 50
  • Parole-chiave: 423

Ricordiamo solo alcune tra le firme più autorevoli dei contenuti di átopon, oltre a numerosi altri studiosi (psicoanalisti junghiani, antropologi, filosofi, studiosi delle religioni, dell’arte e delle scienze):

  • Julien Ries: antropologo, storico delle religioni, orientalista, innumerevoli le pubblicazioni e le collane editoriali e i dizionari da lui diretti sui temi della storia delle religioni e dell’antropologia del sacro
  • Gilbert Durand: filosofo, antropologo, Fondatore di più di 50 Centri di ‘ricerche sull’immaginario’ diffusi in tutti i continenti, autore di più di 250 pubblicazioni sul simbolismo, l’immaginario, la mitoanalisi, la transdiciplinarità
  • Giuseppe Lampis: filosofo e storico delle religioni, antropologo, fondatore e redattore della rivista átopon, ampia la produzione di libri, saggi e articoli di filosofia e interdisciplinari.
  • Maria Pia Rosati: psicoanalista junghiana, psicoantropologa, presidente del Centro Studi MYTHOS e della rivista “átopon”,
  • Ezio Albrile: storico e antropologo delle religioni, copiosa la produzione di libri e articoli su gnosticismo, orfismo, manicheismo, ermetismo

Fin dalla sua costituzione nel 1981 il Centro Studi Mythos ha promosso una cultura transdisciplinare che favorisca, nel rispetto delle diverse tradizioni, il dialogo interculturale e interreligioso e lo studio di ciò che è essenziale all’uomo alla ricerca di se stesso.

Le principali sezioni tematiche, suddivise in specifiche sotto-sezioni, raccolgono articoli e discussioni sui seguenti argomenti:

Psicologia analitica e transdisciplinarità
Sono presenti studi ispirati all’epistemologia di C.G. Jung, alla sua modalità terapeutica connessa alla fiducia nelle potenzialità creative e trasformative della psiche, al suo cogliere nelle differenti e lontane culture antopologiche, nelle espressioni religiose, artistiche, ma anche in quelle patologiche, la ricerca di senso e il confronto con il mistero della vita.

Psicoantropologia simbolica
Il pensiero simbolico è la ‘carta d’identità dell’Homo sapiens’. La psicoantropologia simbolica sulla linea di C. G. Jung, H. Corbin, A. Coomaraswamy, M. Eliade, G. Bachelard, G. Durand, J. Ries rappresenta un tentativo transdisciplnare di sintesi che ricomponga l’originaria unità del sapere in un’unica Scienza dell’uomo.

La rivista átopon e le pubblicazioni Mythos
Mythos intende offrire accanto alla rivista «àtopon» differenti collane di contributi che in diversa maniera, con differenti linguaggi e modalità di approccio, amplino la proposta di riflessione sui temi che ritiene essenziali nel percorso di ricerca verso la verità.

Tradizioni Religiose
L’esplorazione ermeneutica delle tradizioni religiose si collega alla comprensione dell’uomo simbolico e religioso dal momento che la presenza del trascendente e l’esperienza del sacro sono fondamentali nella vita dell’uomo e, sin dagli albori culturali, sacro e cultura costituiscono un binomio inscindibile.

Vengono inoltre riportate notizie e recensioni bibliografiche con analoghe finalità rispetto agli argomenti delle sezioni tematiche poiché ‘ tutte le forme di vita dello spirito … sotto il segno di una concordia discors concorrono al proseguimento dell’opera civile a cui l’umanità attende da millenni’ (G. Pugliese Carratelli).

In sintesi, il sito àtopon del Centro Studi Mythos si propone come luogo di ricerche transdisciplinari e di dialogo interculturale, come spazio di pensiero in cui le molteplici metodologie della ricerca scientifica e delle vie dell’arte, della filosofia, della psicologia, dell’antropologia, delle religioni si incontrino facendo emergere, nel rispetto delle differenze, una visione unitaria riguardo al senso fondamentale della loro ricerca: il senso dell’esistenza e dell’interezza dell’essere.

Home Page: https://www.atopon.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: